top of page

Vorrei, ma non ho tempo!

Aggiornamento: 15 apr 2021


Da questa domanda parte Laura Vanderkam, autrice del libro "168 hours: you have more time than you think". Il titolo del libro ci fa già intuire la risposta: "Hai più tempo di quello che pensi".


Ma perché L.V. ne è così convinta?

Nel suo libro suggerisce un esperimento, che oggi voglio proporti anch'io.

L'esperimento consiste nell'analizzare nel dettaglio tutto quello che fai in una settimana, compilando un "registro del tempo". Si tratta di una tabella a doppia entrata, che riporta i giorni della settimana nelle colonne, e le ore, suddivise in mezz'ore, nelle righe.

Le ore che analizzeremo in totale sono appunto 168: le ore che compongono la settimana

(24 x 7 = 168).


Perché analizzare una settimana e non una giornata? Perché la settimana è l'unità di tempo più piccola che contiene però tutto quello che fai regolarmente. In una settimana troviamo le giornate lavorative e quelle di riposo; troviamo le attività che svolgi regolarmente, ma magari non quotidianamente: il pilates del martedì, la spesa al supermercato, la serata-pizza, e così via.


Le settimane poi si ripetono, non identiche ma molto simili tra loro nel corso dell'anno: quello che fai ogni settimana diventa quindi piuttosto importante, se non come significato profondo per te, almeno in termini di tempo dedicato.


Proviamo ad inventare una tua "settimana tipo".

Se lavori full-time dedichi al lavoro 40 ore alla settimana (arancione).

Ipotizziamo poi che tu dorma 8 ore per notte, quindi 56 ore alla settimana (blu).

Poniamo che dedichi ogni giorno 1 ora a colazione, pranzo e cena: sono altre 21 ore (verde).

Dopo aver lavorato, esserti riposata e sfamata, ti rimangono ancora 41 ore: più o meno lo stesso tempo che dedichi al lavoro. Mica male!


Ci saranno tante altre attività da inserire nel "registro del tempo": magari pratichi uno sport (giallo), oppure hai un hobby, ti dedichi alle pulizie di casa... Se sei mamma, dedicherai del tempo ai tuoi bambini, accompagnandoli a scuola, giocando con loro...


Ma perché è utile fare questo esercizio?

Perché aiuta a sviluppare una maggiore consapevolezza rispetto a come spendiamo il nostro tempo.


Laura Vanderkam ha proposto l'esperimento del "registro del tempo"a tantissime persone di diverso genere, età, professione. Nel suo libro analizza poi i risultati ottenuti.


Sai cosa ha scoperto? Che quasi tutte le persone da lei intervistate avevano un'idea un po' confusa del tempo investito nelle proprie attività, e molte dichiaravano di non sapere esattamente cosa avevano fatto in alcuni momenti della settimana, come se alcune ore fossero "scivolate" via inosservate.


Qui sotto puoi trovare una tabella scaricabile: prova anche tu a compilare il tuo "Registro del tempo"!

Ti aiuta ad "aprire gli occhi" sulla tua gestione del tempo.

C'è qualche ora o mezz'ora che scivola via inconsapevolmente? Senza che tu sappia davvero che cosa hai fatto in quel periodo di tempo?


Attenzione, questa domanda non vuole nascondere una sorta di giudizio per il tempo speso in modo non produttivo. Va benissimo decidere di guardare una serie tv, fare una passeggiata, un lungo bagno caldo... Il tempo del riposo e del divertimento sono necessari al tuo benessere, e ti aiutano a rendere meglio nelle ore dedicate al lavoro e agli impegni.


Una volta che sei pienamente consapevole di come usi il tuo tempo, se vuoi, puoi decidere di fare un cambiamento. E' necessaria prima la consapevolezza, dopo puoi fare eventuali modifiche e aggiustamenti alla tua tabella settimanale.


Se sai come usi il tuo tempo, puoi decidere come usarlo.


La consapevolezza ci aiuta a prendere decisioni migliori, basate sulle nostre priorità e sui nostri valori. Diventare consapevole significa diventare padrona del tuo tempo: vuol dire scegliere come riempire il tuo tempo, e non lasciare che si riempia "da solo".

Vuol dire diventare responsabile delle tue scelte.

Significa non dire mai più "vorrei, ma non ho tempo" ma invece dire "in questo momento non è una mia priorità, scelgo altre cose".

Sicuramente non hai tempo per tutto,

ma sicuramente hai tempo per le cose importanti per te.


registro del tempo
.pdf
Download PDF • 231KB




31 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Vacanze finite

bottom of page