top of page

Un passo alla volta

Aggiornamento: 15 apr 2021

Hai sognato in grande, e scritto una lista dei tuoi sogni , dopo ti sei chiesta, per ogni sogno, tre volte perchè, e hai scoperto le tue motivazioni più profonde. Infine , hai lavorato per definire meglio i tuoi sogni, dandogli una cornice precisa, misurabile e definendo quindi la tua lista di obiettivi SMART. Bravissima!

Adesso è il momento di cominciare a lavorare per realizzare i tuoi sogni. Ma come?


Per prima cosa devi scegliere su quali obiettivi ti vuoi concentrare da subito.

Ti consiglio di sceglierne fino ad un massimo di tre, ma assicurati che siano gli obiettivi più importanti per te. Possono essere obiettivi relativi ad aree diverse della tua vita, oppure appartenere tutti alla stessa categoria. Per esempio, potresti avere un obiettivo importante riguardo al tuo benessere psico-fisico, uno relativo alla tua carriera, uno relativo alla gestione della tua famiglia, uno relativo a tematiche ambientali...


Ora che hai scelto, dobbiamo definire un piano di azione che ci permetta di realizzare l'obiettivo. Dobbiamo avere una guida che , attraverso passaggi ben definiti e scadenzati, ci porti al traguardo. Il traguardo può sembrarci lontanissimo, come quando, all'inizio di un sentiero di montagna, intravediamo la vetta tra gli alberi, e ci sembra irraggiungibile. Poi però, un passo dopo l'altro, seguendo il sentiero ben tracciato, con impegno, fatica e magari qualche vescica ai piedi, fermandoci ad ogni fontana per riempire la borraccia, arriviamo in cima. Ammiriamo il panorama , vediamo laggiù a valle il punto di partenza, e non ci sembra vero di aver fatto tutta quella strada! Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo, e ci godiamo la soddisfazione e la polenta del rifugio.





Esattamente allo stesso modo dovrai affrontare gli obiettivi che hai scelto per te.

Facciamo un esempio:

SOGNO: "Leggere di più"

OBIETTIVO SMART: " Voglio leggere quindici libri entro la fine del 2021: cinque saranno romanzi/fiction, cinque manuali che voglio leggere per migliorare nel lavoro, cinque libri sull'educazione dei figli."


Come realizzo questo obiettivo? Per iniziare, divento ancora più specifica, individuando i titoli dei libri che voglio leggere. Faccio un elenco scritto. Forse non ho ancora tutti e quindici i titoli, ma posso cominciare a scrivere quelli che so di voler leggere e faccio un po' di ricerca per individuare gli altri. Come mi procuro i libri? Posso scegliere di comprarli tutti, o posso prenderne qualcuno in prestito dalla biblioteca, o chiedere ad amici e colleghi se possono prestarmeli.


Ma poi dove trovo il tempo di leggere?

Purtroppo, nelle nostre vite piene di impegni, difficilmente si "trova" del tempo: bisogna deliberatamente decidere di "prendere" il tempo per fare ciò che ci siamo proposte.

Dobbiamo deliberatamente prendere il tempo per realizzare i nostri sogni, perché sono molto importanti.

Come facciamo, concretamente?

Per esempio, se passiamo mezz'ora in macchina o sui mezzi pubblici andando e tornando dal lavoro, è facile, potremmo ascoltare degli audio-libri. Abbiamo "trovato" cinque ore alla settimana!

E' un sacco di tempo, considerato che per leggere un libro, in media, servono 8 ore.

Se non viaggiamo, puntiamo la sveglia un po' prima, e creiamo il tempo per concederci, come prima attività della giornata, la lettura del libro che ci interessa tanto.

Anche in questo caso, con 15 minuti al giorno, abbiamo "trovato" più di un'ora e mezza alla settimana. Moltiplichiamo un'ora e mezza per 52 settimane, abbiamo 78 ore nell'anno che dedichiamo alla lettura.

Se per ogni libro impieghiamo in media 8 ore, per leggere tutti e 15 abbiamo bisogno invece di 120 ore. Ce ne mancano 42. Dove le troviamo?


Possiamo sfruttare il tempo che impieghiamo per lavare i piatti, o truccarci, o passare l'aspirapolvere, mettendoci le cuffiette e ascoltando un audio-libro. Per inciso, questo è l'unico multi-tasking che funziona: combinare un'attività automatica, che non richiede concentrazione, come lavare i pavimenti o correre sul tapis-roulant, ad un'altra che invece ci impegna il cervello ma lascia libere le mani, come appunto ascoltare un libro.


Però, voglio chiederti un altro sforzo. Analizza la tua giornata tipo, o meglio, la tua settimana tipo, in modo da comprendere sia giornate lavorative che di riposo. C'è per caso del tempo che non è speso bene? Tempo che, magari, hai lasciato vuoto, e si riempie di cose senza importanza?

Attenta, non sto parlando del tuo tempo di riposo, che è sacrosanto e andrebbe pianificato proprio come tutte le cose importanti che mettiamo in agenda.

Mi riferisco a programmi televisivi che non ci interessano, a social-media scrollati per noia, al giro di shopping anche se non ci serve niente... Non c'è niente di male in queste attività, però chiediti: "Questa attività è utile per raggiungere i miei obiettivi? O mi fa solo sprecare tempo ed energie preziose?"


Il mio consiglio è questo: pianifica, scrivi sulla tua agenda, proprio come faresti per un appuntamento dal parrucchiere, il tempo che ti serve per raggiungere il tuo obiettivo.

Ci mancano 42 ore per completare la lettura dei libri che abbiamo scelto per quest'anno.

Arrotondiamo ad un'ora a settimana, così abbiamo anche un po' di tempo extra, se qualche libro fosse un po' più impegnativo del previsto. Ogni settimana avrai un'appuntamento di un'ora con te stessa: rispettalo! Come non mancheresti dal dentista o dall'insegnante di tuo figlio, non mancare all'appuntamento con te stessa. Ogni settimana sei più vicina al tuo obiettivo, e alla fine dell'anno, sarai molto soddisfatta del risultato.


Ricapitolando, come realizziamo i nostri obiettivi?

  1. Li suddividiamo in obiettivi intermedi, a breve termine;

  2. Pianifichiamo, mettendolo in agenda, il tempo necessario ogni settimana per raggiungerli.

Cosa ne pensi? Difficile? Faticoso? Impegnativo?

Direi di sì, ma ne vale decisamente la pena!


Ti aspetto settimana prossima


27 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Vacanze finite

bottom of page