top of page

S.M.A.R.T. oppure Smarter

Aggiornamento: 15 apr 2021

Hai sognato in grande, e scritto la tua lista dei desideri, poi li hai analizzati uno per uno, chiedendoti la motivazione profonda che si nasconde dietro ogni desiderio.

Adesso è il momento di rendere i tuoi sogni più concreti, trasformarli in progetti, e alla fine, realizzarli.

Riprendi il tuo primo foglio, quello con la lista dei sogni. Proviamo a trasformarli in obiettivi.

Ma cosa distingue un sogno da un obiettivo?

Avrai già sentito parlare di obiettivi S.M.A.R.T., facciamo insieme un ripasso.


S.M.A.R.T. è un acronimo in inglese, inventato in USA negli anni '80 per descrivere le caratteristiche che deve avere un obiettivo per essere considerato valido. L'obiettivo deve essere:

Specific

Measurable

Achievable

Relevant

Time sensitive

Quindi se vuoi realizzare il tuo desiderio, dovrai dargli queste stesse caratteristiche.

Vediamole una alla volta:


Specific: specifico. Il nostro desiderio deve essere il più specifico possibile. Dobbiamo chiederci cosa vogliamo esattamente, entrando il più possibile nel dettaglio.

Per esempio, se hai scritto nella lista dei desideri "Vorrei viaggiare", adesso è il momento di diventare specifici, chiedendoti per esempio: dove voglio andare? Con chi? Che tipo di viaggio voglio fare? Quali esperienze voglio provare una volta lì?

Quindi da un generico "Vorrei viaggiare" arriviamo a: "Vorrei andare in Svezia con la mia famiglia per vedere l'aurora boreale"


Measurable: misurabile. Devo poter dare un numero al mio obiettivo, utilizzando la scala più indicata: minuti, chilogrammi, centimetri, chilometri, ecc.

Per esempio, se hai scritto "Voglio leggere di più", ora definisci un numero: vuoi leggere un libro al mese? Due? Un libro alla settimana? Oppure hai scritto "Voglio rimettermi in forma". Rendilo misurabile: qual è il tuo peso ideale? Quanti kilometri di corsa vuoi fare al giorno? Lo decidi tu. Poi scrivilo.


Achievable: raggiungibile. Raggiungibile ha due significati: il mio obiettivo deve essere realistico, una meta che posso raggiungere, con impegno e costanza. Per esempio, non ha senso darmi l'obiettivo di "guadagnare 100.00 euro nel 2021", a meno che nel 2020 non ne abbia guadagnati 90.000!

Inoltre, deve essere io a raggiungere l'obiettivo. Per esempio, se desidero "la pace nel mondo", o "la salute per mio zio ammalato", sto desiderando cose al di fuori del mio controllo, della mia sfera di influenza. Devo riformulare il mio obiettivo, per esempio: "farò volontariato presso un'associazione che si prende cura delle vittime della guerra" oppure "preparerò per mio zio dei pasti leggeri e salutari, che lo aiuteranno a sentirsi meglio".


Relevant: rilevante. Si intende proprio importante, grande. Importante per te. Deve essere un obiettivo che ti mette un po' di pepe, quasi un po' di paura a pensarci.

Se non è grande e importante, del resto, perché impegnarsi? Per valerne la pena, il nostro obiettivo deve trasformare un po' la nostra vita. In meglio!


Time sensitive: con un limite di tempo. Eh sì, dobbiamo anche darci una scadenza, un limite temporale entro il quale realizzare il nostro obiettivo.

Non necessariamente dobbiamo raggiungere tutti i nostro obiettivi entro quest'anno.

Magari hai fatto una lunga lista di sogni e desideri (che bello!), ma adesso ti sembra impossibile lavorare su tutti gli obiettivi entro l'anno.

Non è affatto necessario, anzi, te lo sconsiglio: se hai davvero scelto degli obiettivi importanti, di quelli che fanno battere il cuore, è meglio concentrarsi su due o tre, sui quali lavorare da subito.



Gli altri desideri non buttarli via! Tienili nella lista dei sogni. Magari la riprenderai, aggiungerai qualcosa, o modificherai qualcos'altro. E sarà un'ottima base per i propositi dell'anno prossimo.

Per ora concentra le tue energie sui primi 2-3 che hai scelto.


Seguendo questo metodo, avrai trasformato i tuoi sogni in obiettivi S.M.A.R.T!

Ma come puoi farli diventare S.M.A.R.T.E.R.?

Le ultime due lettere dell'acronimo sono:

Evaluated (valutato)

Reviewed (rivisto)

Sono due parole che ci rimandano ad una fase successiva a quella della definizione degli obiettivi. Entreranno in campo quando avremo già iniziato a lavorare sui nostri obiettivi.


Ne parleremo meglio nei prossimi lunedì, in posizione sulle griglie di partenza della nostra corsa.


Intanto ti lascio un altro semplice foglio di lavoro, per declinare i tuoi sogni in obiettivi SMART. A presto!


"se non sai che cosa vuoi, non lo otterrai mai"




sogni-obiettivi
.pdf
Download PDF • 84KB



19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Vacanze finite

bottom of page