top of page

Il potere di 10 minuti

Quando le persone scoprono che sono una Professional Organizer, di solito la prima cosa che mi dicono è: “Ah che bello! Anch’io avrei tante cose da mettere a posto a casa mia, ma non ho mai tempo!” L’hai pensato anche tu? Lo capisco, davvero. Penso che tutti abbiamo la sensazione che il tempo non sia mai abbastanza, e che ne vorremmo di più, più delle 24 ore che molto democraticamente sono concesse ad ognuno. Più tempo per le cose che dobbiamo fare, per avere poi più tempo per le cose che vogliamo fare.

Purtroppo però non è possibile. Lo sappiamo tutti, il tempo a disposizione è quello che è, non possiamo “fabbricarne” altro.


tutti abbiamo le stesse 24 ore al giorno


Per esempio, sarebbe bellissimo avere una giornata intera in regalo, un "32 Maggio", per riorganizzare l’armadio, o il frigorifero, o la pila di carte accumulate sulla scrivania...però questa giornata tutta libera e completamente a disposizione non arriva mai! Abbiamo giornate già piene di tanti impegni, molte di noi indossano cappelli diversi (mamma, moglie, lavoratrice, amica, figlia, cuoca, colf, autista…) senza neanche considerare il tempo per sé stesse...


Ma allora dobbiamo rassegnarci a vivere nel caos?

No. Io non credo proprio, e mi rifiuto di farlo! Possiamo provare il potere dei 10 minuti.

10 minuti li hai. Dai, 10 minuti in una giornata li abbiamo tutte. E’ vero, magari capitano giornate assurde nelle quali davvero non riusciamo a trovarli, ma sono sicura che nella maggior parte delle volte, se ci proviamo, 10 minuti li troviamo.


tutti abbiamo 10 minuti liberi al giorno


E questi 10 minuti puoi decidere di usarli per affrontare un “hot-spot", una zona calda di disordine, nella tua casa, nell’auto, nell'ufficio... 10 minuti non ti basteranno per riorganizzare tutto l'armadio, o una stanza intera. Devi scegliere: qual è la zona disordinata che ti dà più fastidio? Il cassetto della biancheria? La dispensa? I documenti ammonticchiati sulla scrivania?


Trova la migliore collocazione per i tuoi 10 minuti nella giornata di oggi, e metti un timer. Quello del cellulare va benissimo. Fallo oggi, non domani: proviamo a non procrastinare. Appena avviato il timer, comincia a riordinare la tua “zona calda” per 10 minuti. Quando suona, puoi smettere di riordinare.


Scommetto però che quando il timer suona vorrai andare avanti ancora un po’...

Questo succede per due motivi:


1. Spesso, la parte più difficile è cominciare: una volta che ti sei messa in moto, è quasi più facile andare avanti ancora un po' che smettere subito. In 10 minuti non ti sei stancata, anzi, ti sei attivata su un progetto, e smettere può addirittura essere difficile! Se ne hai la possibilità, continua pure, magari imposta un secondo giro sul tuo timer, ma non fare tardi per i tuoi prossimi impegni!


2. Vedere quello che sei riuscita a fare in soli 10 minuti ti da soddisfazione, ti gratifica, e ti motiva ad andare avanti. In soli 10 minuti di lavoro intensivo e concentrato riusciamo a fare molto!



Che ne dici, ti è venuta voglia di provare il potere dei 10 minuti?

Da quale "zona calda" cominceresti?

Fammelo sapere, e buon riordino!


38 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Vacanze finite

bottom of page